Windows Azure e porte UDP

Windows Azure è una piattaforma sviluppata da Microsoft per il cloud che permette di creare applicazioni e macchine virtuali. In quest’ultimo caso, quando si crea una macchina virtuale con sistema operativo Windows, c’è un limite sull’apertura delle porte UDP che può dare problemi con gli operatori VoIP. Il problema tipico è che i gateway VoIP del PBX non si registrano: si può notare infatti che le richieste di REGISTER escono dal PBX, ma non arrivano mai le risposte dell’operatore che evidentemenre vengono bloccare da Azure.

Per questo motivo occorre configurare a mano e specificare una ad una le mappature UDP per il protocollo SIP dell’endpoint della piattaforma. A tal proposito si possono consultare diverse risorse sulla rete a riguardo ad esempio: http://azure.microsoft.com/en-us/documentation/articles/virtual-machines-set-up-endpoints/

Nota: Probabilmente c’è anche un limite (forse 100) sul numero di porte configurabili: ciò pone un limite al numero massimo di conversazioni contemporanee eseguibili dal PBX.

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Vuoi diventare rivenditore?

 

DiventaRivenditore

 

Diventare partner VOIspeed significa generare un nuovo business
grazie agli strumenti tecnici e commerciali messi a disposizione

Vuoi maggiori informazioni?

 

MaggioriInformazioni

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi o incontrare
un consulente specializzato per un preventivo su misura