Configurare VOIspeed 4 come gateway SIP per VOIspeed 6

È possibile istruire VOIspeed 6 (On-Premises) ad usare le risorse Hardware (es. schede ISDN, e Gateway SIP qualsiasi) connesse ad un server VOIspeed 4: per fare questo occorre configurare il PBX VOIspeed 4 come GATEWAY SIP del PBX VOIspeed 6.

Nota: i due PBX VOIspeed devono essere identificati da indirizzi IP diversi: se quindi risiedono nella stessa macchina server, occorre aggiungere al PC server un secondo indirizzo IP da assegnare al nuovo PBX.

La procedura è la seguente:

  1. Creare un utente in VOIspeed 4 con un numero di interno preferibilmente corrispondente al numero aziendale. Dato che esiste un limite di 6 cifre nella lunghezza massima degli interni di VOIspeed 4 è suggeribile inserire le ultime 6 cifre del proprio numero aziendale.
  2. Attivare tra le proprietà avanzate dell’utente Abilita 183 progressAbilita Notifica DTMF e Usa FrameDimezzato.
  3. Creare un gateway VoIP in VOIspeed 6 con autenticazione verso l’utente VOIspeed 4
ESEMPIO

Supponendo che si abbia già il VOIspeed 4 (ultima versione stabile rilasciata) installato e che il numero aziendale sia 0733811720, ecco cosa fare:

Configurazioni VOIspeed 4

Creare un nuovo utente VOIspeed 4 con i seguenti dati:

Nome: Voispeed6
Interno: 811720
Usernane: voispeed6
Password: utente811720
Abilita 183 progress: abilitato
Abilita Notifica DTMF: abilitato
Usa Frame Dimezzato: abilitato

Nel file confPBX.ini aggiungere le seguenti righe:

[ISDNSettings]
ForceDtmfDecoding=1

Nella configurazione di Sistema – Numerazioni creare la seguente mappatura del numero aziendale nel numero di interno dell’utente Voispeed 4: 0733811720:811720

Configurazioni VOIspeed 6

Creare un nuovo gateway in VOIspeed 6:

  1. Impostare i parametri del gateway in accordo con le credenziali dell’utente Voispeed6 creato in VOIspeed 4:
    1. Azienda: Azienda corrente (obbligatorio se si è super-amministratori)
    2. Nome e descrizione: Inserire un nome breve ed una descrizione di comodo (es. Gateway Voispeed4)
    3. Tipologia: VoIP
    4. Linee: scegliere il numero di linee disponibili tramite questo gateway
    5. Numero di uscita: Username (fornito dall’operatore)
    6. Abilitato: Sì
    7. Proxy: inserire l’indirizzo IP del server VOIspeed 4 (deve essere un IP diverso da quello usato da VOIspeed 6)
    8. Dominioinserire l’indirizzo IP del server VOIspeed 4 (deve essere un IP diverso da quello usato da VOIspeed 6)
    9. SIP id: è il numero con cui il server VOIspeed 6 si presenta al gateway (es. 811720) e deve coincidere con l’interno dell’utente creato in VOIspeed 4.
    10. Autenticazione Richiesta: Sì
    11. Realm: inserire la parola “voispeed
    12. Username/Password: credenziali dell’utente creato in VOIspeed 4 (es: voispeed6/utente811720)
    13. Periodo autenticazione: 60
  2. Salvare la configurazione
  3. Verificare nel monitoraggio gateway che il gateway appena creato sia correttamente autenticato e attivo (LED di stato verde)
  4. Configurare nell’LCR delle regole per le chiamate in uscita in modo che i prefissi desiderati (es. 0, 1, 3) usino il gateway Voispeed4 per le chiamate in uscita
  5. Creare un numero aziendale uguale al numero di interno del’utente VOIspeed 4 (es. 811720) ed impostare delle regola di instradamento per gestire le chiamate in ingresso

Nota: ripetere questo procedimento per ogni numero aziendale o gateway hardware si intenda utilizzare in VOIspeed 4, se è indispensabile conoscere quale numero aziendale è stato chiamato. In caso contrario, tutti i numeri aziendali possono essere mappati nello stesso interno VOIspeed 4. Ciò si ripercuote particolarmente nei casi in cui vi sia un servizio di selezione passante. Per ogni numero di selezione passante dovrà essere creato un utente V4 (con il proprio numero di uscita) ed il corrispondente gateway V6. Ogni utente V6 che vorrà presentarsi all’esterno con il proprio nmero dovrà utilizzare il proprio gateway

E’ consigliabile far comunicare altri gateway Hardware (es. V-6019, GSM, ecc) direttamente con VOIspeed 6 evitando di passare per VOIspeed 4, poiché non ce n’è più bisogno. Soltanto le linee ISDN continueranno ad essere gestite da VOIspeed 4. Ovviamente in questo caso le regole per le chiamate in uscita (LCR) dovranno essere impostate nel PBX VOIspeed 6

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi diventare rivenditore?

 

DiventaRivenditore

 

Diventare partner VOIspeed significa generare un nuovo business
grazie agli strumenti tecnici e commerciali messi a disposizione

Vuoi maggiori informazioni?

 

MaggioriInformazioni

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi o incontrare
un consulente specializzato per un preventivo su misura