Configurare l’Adattatore analogico 2 FXS Cisco SPA112

Il dispositivo Cisco SPA 112 è un adattatore SIP per telefoni analogici con 2 porte FXS. Permette quindi di integrare fino a due apparecchi analogici tradizionali (BCA e FAX) come interni del centralino VOIspeed ed usufruire così di tutte le funzionalità avanzate del PBX.

Attenzione: la versione di firmware supportata è la 1.3.5 (015), scaricabile dall’area download del sito VOIspeed

SPA112 generale
fig. 1  Vista generale

Collegamento alla Rete LAN e connessioni FXS

Prima di collegare l’alimentazione, collegare un cavo di rete LAN (nella confezione è già disponibile) alla porta internet (blu). Si può sceglire di collegare i telefoni tramite un normale doppino telefonico alle porte PHONE 1 e 2 in questa fase o dopo la configurazione.
A questo punto è possibile accendere l’apparato.
SPA112 vista porte

Attendere che il LED System (il primo in basso in fig.1) sia acceso/fisso e che il LED Internet sia lampeggiante ad indicare attività sulla rete.
Lo SPA112 è configurato dalla fabbrica per acquisire l’indirizzo IP da un server DHCP. Per individuarlo, collegare un telefono analogico ad una delle porte FXS e digitare la sequenza **** (quattro asterischi) per accedere all’IVR dell’apparato, che inviterà a digitare il codice della funzione desiderata. Digitare quindi il codice 110# per ottenere l’indirizzo IP corrente.
Qualora non vi fosse un server DHCP nella propria rete, è possibile impostare un indirizzo statico seguendo il manuale cartaceo di installazione rapida allegato in ogni confezione e che contiene una lista completa dei codici.
Salvo esigenze particolari, è consigliabile lasciare l’apparato con IP dinamico.

Configurazione Account Utente (Menu Voice Line 1 e 2)

Aprire un browser web e digitare l’indirizzo IP del dispositivo. Alla richiesta delle credenziali di accesso digitare admin, sia per username che password.
Accedere al menu Voice – Line1 per configurare la porta PHONE 1 (il menu Line 2 configurerà la porta PHONE 2).

Scorrere la pagina fino a rintracciare le seguenti sezioni:

SIP Settings
SIP port: è la porta locale di ascolto del cisco: 5060 per la Line 1, 5061 per la Line 2.

Proxy and Registration (riguarda le informazioni sul PBX)
Proxy: domino del PBX (per VOIspeed 4: indirizzo IP del PBX)
Outbound Proxy: IP_PBX:porta (per VOIspeed 4: vuoto)
Dove porta: va inserita in base alla piattaforma VOIspeed un uso
XXXX per la piattaforma UCloud (vedi nota sotto);
5060 per la piattaforma On Premises;
5058 per la piattaforma Cloud

Use Outbound Proxy: yes (per VOIspeed 4: no)
Use OB Proxy In Dialog: yes (per VOIspeed 4: no)
Register: yes
Register Expire: 60

Subscriber Information (riguarda le informazioni sull’utente)
Display Name: indicare un nome di comodo per l’utente
User ID: interno numerico dell’utente VOIspeed
Password: password dell’utente VOIspeed
Use Auth ID: yes
Auth ID: user name dell’utente VOIspeed

SPA112 registrazione linea

 

NOTA: la porta di ascolto SIP in un PBX UCloud per i terminali SIP è diversa per ogni azienda. I campi in oggetto saranno quindi diversi secondo i casi: pper verificare quale sia la propria porta, collegarsi al menu Configurazione → Azienda e vedere nel riquadro Proprietà il valore del parametro Porta SIP.

 

Audio Configuration (riguarda la configurazione dei codec)

Preferred Codec: G.711a
Second Preferred Codec: G.726-32
Third prederred Codec: G.729a
Use pref codec Only: no
G.729a enable: yes
Silence supp Enable: no
Echo canc Enable: yes per una linea voce, No per una linea fax
DTMF Process AVT: yes (corrisponde allo standard RFC2833)

SPA112 codec

 Configurazione per apparecchi fax

Per collegare un apparecchio fax al PBX occorre dedicare un interno del PBX ed impostare il suo account sulla porta FXS scelta. E’ necessario possedere un numero di fax diverso dalle numerazioni voce. Questo numero dovrà essere configurato come numero aziendale del PBX ed instradato direttamente verso l’utente fax.

Silence Supp Enable: no
Echo Canc Enable: no
FAX Passthru Codec: G711a
FAX Enable T38: yes

SPA112 FAX config

Attivare T.38 solo se è attivo anche nell’adattatore di linea (es. Mediatrix). Il protocollo T.38 garantisce tipicamente maggiore successo; nel caso in cui l’adattatore di linea non supporti T.38, impostare il parametro su no.

FAX T38 Redundancy: 3 (può variare a seconda dei casi)
FAX Tone Detect Mode: caller or callee

Configurazioni Parametri SIP (Menu Voice – SIP)

Sezione RTP parameters (riguarda i parametri delle porte usate per i flussi audio)

RTP Port Min: 5004
RTP Port Max: non meno di 5014
RTP Packet Size: 0.020 (= 20ms per VOIspeed 6). Impostare 0.040 per VOIspeed 4, oppure lasciare 0.020 e impostare “frame dimezzato” nelle proprietà avanzate dell’utente

SPA112 SIP

Configurazioni Parametri Telefonici (Menu Voice – Regional)

In questa sezione vengono impostati diversi parametri relativi alla “localizzazione” dell’apparato (segnalazioni, valori di impedenza, ecc).

Call Progress Tones: (riguarda le segnalazioni audio principali, in gergo progress tone):

Dial Tone: 435@-12;10(.2/.2/1,.6/1/1)
Prompt Tone: 435@-12;10(*/0/1)
Busy Tone: 435@-20;10(.5/.5/1)
Reorder Tone: 435@-20;10(.2/.2/1)
Off Hook Warning Tone: 435@-25;30(.2/.2/1)
Ring Back Tone: 435@-20;*(1/4/1)
Confirm Tone: 435@-16;30(.4/.1/1,.25/.1/1,.15/3/1)
MWI Dial Tone: 435@-16;30(.2/.2/1)
Cfwd Dial Tone: 435@-20;20(.5/.5/1)
Ring1 Cadence: 60(1/4)
CWT1 Cadence: 30(.4/.1,.25/.1,.15/5)

SPA112 Regional Progress Tones

Altri parametri di interesse

Nella stessa sezione REGIONAL, configurare:

Control Timer Values (sec)
Hook Flash Timer Min: .05
Hook Flash Timer Max: .15
Interdigit Long Timer: default 10 secondi. E’ il tempo dopo il quale la chiamata viene inviata senza la pressione del tasto di chiamata o del tasto #. Il tempo parte dopo l’immissione dell’ultima cifra e può essere abbassato anche a 4 secondi o come desiderato

Miscellaneous
Caller ID Method: ETSI FSK

Aggiornamento Firmware

Per aggiornare il firmware alla versione indicata utilizzare il browser Internet Explorer, poiché un bug delle vecchie versioni potrebbe rendere invisibile la pagine web di interesse. Entrare quindi nel menu Management – Firmware Upgrade, selezionare il file .bin (versione 1.3.3) ed avviare l’aggiornamento. Al termine sarà possibile visualizzare tutte le sezioni dell’amministrazione dell’apparato.

Note sull’utilizzo dei telefoni analogici

EFFETTUARE L’INOLTRO CON SUPERVISIONE
  • Mettere in attesa la chiamata in corso con il tasto R del telefono
  • Chiamare l’interno verso cui effettuare l’inoltro (digitare l’interno seguito dal tasto # o il tasto “cornetta verde”, secondo il modello del telefono)
  • Quando l’interlocutore ha risposto, agganciare la chiamata
EFFETTUARE L’INOLTRO CIECO
  • Mettere in attesa la chiamata corrente con il tasto R del telefono
  • Digitare il codice *98 che farà udire un tono continuo
  • Chiamare l’interno verso cui effettuare l’inoltro cieco (digitare l’interno seguito dal tasto # o il tasto “cornetta verde”, secondo il modello del telefono)
  • A questo punto la chiamata verrà passata immediatamente e sul telefono si udiranno due bip acuti (il tono di conferma) e si potrà agganciare la cornetta
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi diventare rivenditore?

 

DiventaRivenditore

 

Diventare partner VOIspeed significa generare un nuovo business
grazie agli strumenti tecnici e commerciali messi a disposizione

Vuoi maggiori informazioni?

 

MaggioriInformazioni

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi o incontrare
un consulente specializzato per un preventivo su misura