Configurare il videocifotono 2N Helios IP Vario

Il dispositivo 2N Helios IP Vario è un videocitofono IP che, configurato in connessione ad un centralino VOIspeed, permette l’utilizzo di una postazione citofonica audio/video con la possibilità di apriporta o apricancello (v. le specifiche tecniche) e di riprodurre immagini su videotelefoni collegati al centralino VOIspeed o sui PC della vostra rete (direttamente da pagina WEB).

Autoprovisioning

Il dispositivo è configurabile con la procedura di autoprovisioning del PBX, pertanto è possibile saltare la lettura dell’intero manuale e passare direttamente al PBX: la procedura di autoprovisioning mostrerà al termine un link ad un breve manuale su come continuare la configurazione.

Collegamento dell’apparato alla rete LAN

Per collegare l’apparato alla rete LAN della struttura nella quale deve essere inserito è necessario utilizzare la morsettiera in dotazione al videocitofono e collegare ad essa un cavo RJ45 seguendo le indicazione del seguente documento.

Una volta collegato l’apparato alla rete LAN, è possibile accedere alla sua configurazione WEB digitando l’indirizzo IP della periferica sulla barra degli indirizzi di un qualsiasi browser. Il dispositivo è configurato per acquisire dinamicamente un indirizzo IP da un server DHCP. In questo caso per conoscere l’indirizzo IP, è possibile operare in 3 modi:

  1. utilizzare uno scanner di rete o analizzare le informazioni del server DHCP, oppure
  2. utilizzare lo scanner proprietario di 2N che restituisce solamente la lista dei sistemi  2N, scaricabile a questo indirizzo
  3. dopo aver acceso il citofono ed udito la sequenza di 3 toni che, identifica l’attivazione dell’interfaccia LAN, premere rapidamente 5 volte il pulsante di chiamata. Se l’IP è acquisito, una voce registrata lo detterà, qualora la voce reciti “0.0.0.0”, l’IP non è ancora acquisito e si dovrà procedere con uno dei metodi precedenti.

Home page dell’apparato

All’ingresso nella configurazione dell’apparato si arriva nella home page da cui è possibile arrivare ad ogni  sezione di configurazione. Ogni riquadro corrisponde ad una precisa are di configurazione dell’apparato.

Configurazione – Utente SIP

Cliccare sulla sezione services  e  menu Phone. E’ possibile impostare i parametri per il funzionamento dell’apparato con il PBX VOIspeed. In particolare vanno configurate le voci:

Intercom Identity

Display Name: nome di comodo dell’utente
Phone Number (ID):
interno numerico dell’utente VOIspeed
Domain: inserire il dominio del PBX

Authentication

Use authentication ID: impostare a “Yes”
Authentication ID: username dell’utente VOIspeed (non necessariamente identico all’interno)
Password: password dell’utente VOIspeed

SIP Proxy

Proxy address: l’indirizzo IP del server VOIspeed
Proxy port: 5060

SIP registrar

Registration Enabled: impostare a “Yes”
Registrar Address: vuoto
Registrar Port: 5060

 

Configurazione – Basic Settings–>Phone Book

Nella sezione Basic Settings –> Phone Book è possibile impostare le numerazioni che verrano chiamate dal citofono alla pressione di uno dei suoi tasti di chiamata.
N.B. Per l’utilizzo del modello descritto in questo manuale ci limiteremo alla descrizione della posizione 1.

Nell’interfaccia della Phone book è necessario configurare:

General settings

Position enabled: Yes. In questo modo verrà dichiarata attiva la posizione e la pressione del tasto corrispondente sul citofono effettuerà una chiamata al centralino secondo le impostazioni successive.

Phone numbers

Qui vengono configurati i numeri telefonici che il citofono proverà a contattare. Di default il citofono chiamerà il primo numero e, se irraggiungibile, proverà con il secondo e poi con il terzo a meno di differneti impostazioni evidenziati nel dettaglio delle singole voci seguenti

Number 1: E’ il primo numero ad essere contattato direttamente dal citofono, il quale eseguirà una chiamata automaticamente a questo numero alla pressione del tasto attivato. Qui può essere specificato un interno VOIspeed o un intero gruppo (in questo caso il numero specificato in questo campo dovrà essere gestito tramite una regola di instradamento in VOIspeed che inoltri al gruppo in questione la chiamata per questo numero)

Group call: Permette di decidere se la chiamata deve essere indirizzata solo al primo numero specificato o anche al numero successivo in simultanea. Se si è già creato un gruppo di risposta citofono all’interno del Server VOIspeed, non è necessario attivare questa opzione

User switch codes: Permette di assegnare un codice di selezione per ciascun interruttore attivabile. Nel caso semplice (un portone da comandare dal singolo citofono installato) è sufficiente assegnare un codice al primo interruttore. Per comunicare il codice dal telefono occorrerà poi scrivere il codice seguito dal carattere asterisco: ad esempio 11* (default)

Configurazione – Basic Settings–>Switch 1

In questa sezione sono visibili i codici di attivazione degli switch (interruttori) e le caratteristiche del relativo interruttore per comandare un apriporta.
N. B. Per l’utilizzo del modello descritto in questo manuale ci limiteremo alla descrizione dell’interruttore 1.

Switch settings

Switch enabled: Yes. In questo modo verrà abilitato l’interruttore per l’apertura della porta. In caso contrario il citofono non accetterà alcun codice

Switch mode: Monostable. In questo modo la pressione del codice attiverà l’interruttore che si disattiverà in automatico dopo una quantità di tempo in secondi pari al parametro impostato di seguito

Switch-on duration
: 2. Tempo in secondi di durata di attivazione (nello stato eccitato) dell’interruttore. Indica per quanto tempo la tensione di attivazione sarà applicata all’interrutore. Possiamo prendere a riferimento 2 secondi per i normali apriporte, ma in casi diversi consultarsi con il proprio elettricista.

Output relay: Relay 1. Indica il relè da eccitare.

Output type: normal.

Switch codes

Qui è possibile impostare il codice che attiva il relè dell’apriporta. Configurare il codice nel campo 1:, impostando:

Code: codice numerico che, digitato dal telefono che risponde alla chiamata dal citofono, attiva l’interruttore.
Nota: La procedura di apertura prevede la digitazione del carattere di fine immissione “asterisco” subito dopo l’inserimento del codice di apertura. Ad esempio: se il codice scelto nella casella Code fosse 11, dal telefono occorre digitare 11*

Access: Full.

Visualizzazione del flusso video su telefoni con display grafico

Se l’utente addetto all’apertura della porta, possiede un telefono IP grafico, è possibile visualizzare il flusso video ripreso dal videocitofono direttamente sul suo display, qualora il telefono supporti i codec video H263, H263+ ed H264.

Attenzione: nel caso di telefoni Polycom, nel videocitofono occorre attivare un’integrazione particolare. Nel menu Advanced Settings, Video Codecs – Advanced RTP settings, abilitare l’opzione Polycom compatibility mode (ON).

 

Nessun commento

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi diventare rivenditore?

 

DiventaRivenditore

 

Diventare partner VOIspeed significa generare un nuovo business
grazie agli strumenti tecnici e commerciali messi a disposizione

Vuoi maggiori informazioni?

 

MaggioriInformazioni

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi o incontrare
un consulente specializzato per un preventivo su misura