Configurare i parametri generali di un’azienda

Una delle caratteristiche principali delle piattaforme VOIspeed è la possibilità di gestire un numero illimitato di aziende, limitatamente alle risorse fisiche della macchina. Ciò permette di installare in un solo computer diversi centralini invisibili gli uni agli altri.

Piattaforma UCloud

Nella sezione Configurazione Azienda è possibile impostare e controllare molti paramentri per funzionamento “generale” del centralino. All’ingresso della sezione si viene portai nella sottosezione Info che raccoglie dei parametri di sola lettura, utili per la configurazione di terminali e gateway.

Tra le informazioni visibili, le più importanti sono raccolte nella sezione Proprietà.

Domino: indica il dominio SIP del PBX, usato per l’autenticazione dei dispositivi
Host SIP: indirizzo IP pubblico del centralino UCloud
Porta SIP: porta di ascolto del PBX per le segnalazioni SIP dei terminali
Porta Gateway SIP: porta di ascolto del PBX per le segnalazioni dei gateway
Porta Audio server: porta dell’audio server del PBX (per uso interno)
Porta HTTP: porta di ascolto per le segnalazioni delle UI

A margine vi sono delle indicazioni sulla configurazione dei firewall per il corretto funzionamento del sistema. Non sottovalutarle! Scaricare il software di test per il controllo delle funzionalità principali del proprio router (farlo girare circa 5 minuti su una macchina che usa la stessa connettività dei telefoni, ed in caso di dubbio inviare al termine del test una schermata a finestra intera dell’applicazione al nostro supporto

 

IMPOSTAZIONI

In questa sezione troviamo le sottosezioni:

  • Impostazioni
  • Numeri Servizio

 

In Impostazioni troviamo:

Sorgente musica attesa: file predefinito o personalizzato
Seleziona musica attesa: seleziona il file della musica di attesa personalizzata. Il formato accettato è un Wave qualsiasi: il PBX lo convertirà nel formato audio classico: 8kHz, 16bit, mono. Dopo aver selezionato il file, sarà possibile ascoltarlo con il player sottostante (che ne visualizza anche la durata).

Cattura chiamata implicita: è il meccanismo di cattura usato direttamente dai telefoni con un codice servizi, dove non viene indicato l’interno dal quale catturare la chiamata. Con questa modalità viene catturata la chiamata del primo interno che squilla limitatamente al proprio reparto. Le opzioni possibili sono: Mai e Solo all’interno del proprio reparto.

Cattura chiamata esplicita: è il meccanismo di cattura dove viene espressamente indicato l’interno da catturare. Le opzioni possibili sono:

  • Mai: in questo caso non è permesso all’interno del centralino la cattura della chiamata fra interni;
  • Sempre: in questo caso sarà sempre possibile per l’utente abilitato, catturare la chiamata da un qualsiasi altro interno in squillo;
  • Solo all’interno del gruppo: in questo caso sarà ammesso catturare solo le chiamate fra utenti appartenenti allo stesso gruppo di squillo. Ciò significa che il catturante riuscirà a catturare la chiamata dell’interno selezionato se e solo se “interno catturante” e “interno catturando” appartengono allo stesso gruppo invocato dalla chiamata corrente.

Codice paese: prefisso per indentificare il prefisso nazionale (es. per l’Italia 39, per il Regno Unito 44).
Prefisso Internazionale: prefisso necessario per identificare ed effettuare le chiamate internazionali (tipicamente 00).
NDD (National Direct Dialing): è il prefisso usato per fare chiamate nazionali (all’interno della nazione di appartenenza). In Italia non è più usato e di solito viene indicato tra parentesi ad indicare non deve essere composto se si chiama dall’estero. Ad es: chiamando dall’Italia il numero in UK+44(0)124XXXXX non occorre digitare lo 0 (digitando quindi lo 0044124XXXXX), ma se ci si trovasse in UK si dovrà comporre lo 0124XXXXX.
Fuso Orario: per sincronizzare la tabelle orarie che regolano l’attivazione o la chiusura del centrlaino
Lingua Sistema: definisce la lingua dei messaggi audio di sistema
Diagnostica Abilitata: abilita la diagnostica HTML per l’azienda corrente (si disabiliterà automaticamente in 7 giorni)
Diagnostica Avanzata: abilita la diagnostica avanzata per l’azienda corrente (se richiesto dal supporto tecnico) che si disabiliterà automaticamente in 7 giorni

IMPOSTAZIONI SSN
UCloud_ans In questa sezione si trovano le opzioni per l’integrazione lato server, o Activity Notification System. Selezionare gli eventi che si desidera facciano partire l’esecuzione dello script indicato nella casella soprastante.
NUMERI SERVIZIO
Il centralino VOIspeed mette a disposizione una serie di servizi extra. L’accesso ad essi è reso possibile per mezzo di un codice principale (Menu servizi) che avverte il PBX di entrare in modalità servizi, ed altri codici successivi al primo che indentificano il servizio desiderato ed eventualmente altri parametri (ad es. PIN utente). L’accesso ai servizi è sempre supportato da un IVR che guida l’utente al corretto utilizzo del servizio stesso.

 

Lista dei numeri servizio
Menu servizi E’ il prefisso usato per accedere al menu servizi del PBX. Si tratta del gruppo di cifre (compresi  * e #) che deve precedere il codici identificativo di un servizio. Digitando solamente il codice menu, si può accedere ad un risponditore che guiderà l’utente ai vari servizi. Il valore di default è la cifra 9
Gestione casella vocale Gestione della casella vocale da telefono o terminale. Permette di accedere ad un IVR che descrive all’utente le varie possibilità offerte dal servizio. Default 99.
Lascia messaggio vocale Permette di lasciare un messaggio in una casella vocale di un utente, specificandone l’interno. Il codice può essere scritto sia con la sintassi 987+interno (es. 98734), che senza: in quest’ultimo caso una voce inviterà a digitarlo. Default 87
Modalità utente Imposta la modalità (stato) dell’utente a scelta tra: presente (1), non disturbare (2), assente (3). Default 97.
Opzioni chiamata Imposta alcune opzioni della chiamata, come attivazione casella vocale (1), deviazione chiamate verso un utente (2), ripristino delle opzioni di default (3), opzioni utilizzo cellulare come terminale (4). Default 86.
Cattura implicita Cattura la chiamata, senza digitarne l’interno, dal primo terminale in squillo appartenente al proprio reparto. Sui telefoni predisposti, quest’operazione può essere automatizzata nei tasti BLF. Default 84
Es.: per catturare la chiamata di un interno di un collega del proprio reparto, digitare 984 dal proprio terminale
Cattura esplicita Cattura la chiamata dell’interno specificato (default 91). Usare la sintassi: 991+interno+DIAL (o Send).
Su alcuni telefoni questa operazione può essere automatizzata tramite i tasti presenza (BLF).
Eco Accede al test audio di loopback (default 88) per la verifica della connettività con il PBX: parlando dal proprio terminale si riascolterà la propria voce (es. 988)
Registra messaggio  chiusura
Registra il messaggio di chiusura aziendale dal terminale. Questo codice viene invocato automaticamente attivando il wizard di creazione di una chiusura aziendale straordinaria. Default 85.
Entrata/uscita gruppo Permette all’utente di entrare o uscire da un gruppo. Va specificato l’ID del gruppo. Default 89.
LINEE PARCHEGGIO

Le linee parcheggio sono linee virtuali utilizzate per il parcheggio delle chiamate. Il parcheggio di una chiamata è la funzione che permette di mettere in attesa “pubblica” un interlocutore, il quale cioè viene “parcheggiato” in un’area del PBX visibile agli utenti abilitati che possono così recuperarla a piacimento. Le linee parcheggio possono essere creare tramite un semplice wizard (vedi più avanti).

 

INTEGRAZIONE

Questa sezione contiene i parametri per la configurazione dell’integrazione con applicativi Teamsystem e altre applicazioni generiche.

Per maggiori dettagli sull’integrazione Polyedro leggi qui,

Per maggiori informazioni sull’integrazione Reviso leggi qui.

Per altri tipi di integrazione rivolgersi al supporto tecnico.

 

NUMERI AZIENDALI

Vedi questo articolo.

 

 

Piattaforma On premises

INFORMAZIONI GENERALI DELL’AZIENDA

L’amministratore di un’azienda può gestire e monitorare il centralino associato alla propria azienda indipendentemente dalle altre e nel totale rispetto della privacy. Sono infatti previsti utenti di livello amministratore che possono gestire (configurare e monitorare) soltanto l’azienda a cui appartengono e con i permessi precedentemente abilitati da un super amministratore, che può accedere a tutte le aziende, oltre a gestire il PBX. Il primo accesso al PBX avviene tramite un account super amministratore di default già creato in fase di installazione con i seguenti dati:

username: super
password: voispeed

Per motivi di sicurezza, è assolutamente indispensabile cambiare la password di questo account.

Per aggiungere una nuova azienda occorre un login da super amministratore.

All’ingresso nella sezione Configurazione – Azienda, l’amministratore avrà accesso alle proprietà della propria azienda.

6.5 PBX configurazione azienda admin
IMPOSTAZIONI

Permette di configurare i seguenti parametri:

Sorgente musica attesa: file predefinito o personalizzato

Seleziona musica attesa: seleziona il file della musica di attesa personalizzata. Il formato accettato è un Wave qualsiasi: il PBX lo convertirà nel formato audio classico: 8kHz, 16bit, mono.
Dopo aver selezionato il file, sarà possibile ascoltarlo con il player sottostante (che ne visualizza anche la durata).

Cattura chiamata esplicita: è il meccanismo di cattura dove viene espressamente indicato l’interno da catturare. Le opzioni possibili sono:

  • Mai: in questo caso non è permesso all’interno del centralino la cattura della chiamata fra interni;
  • Sempre: in questo caso sarà sempre possibile per l’utente abilitato, catturare la chiamata da un qualsiasi altro interno in squillo;
  • Solo all’interno del gruppo: in questo caso sarà ammesso catturare solo le chiamate fra utenti appartenenti allo stesso gruppo di squillo. Ciò significa che il catturante riuscirà a catturare la chiamata dell’interno selezionato se e solo se “interno catturante” e “interno catturando” appartengono allo stesso gruppo invocato dalla chiamata corrente.

Cattura chiamata implicita: è il meccanismo di cattura usato direttamente dai telefoni con un codice servizi, dove non viene indicato l’interno dal quale catturare la chiamata. Con questa modalità viene catturata la chiamata del primo interno che squilla limitatamente al proprio reparto. Le opzioni possibili sono: Mai eSempre.

Codice paese: prefisso per indentificare il prefisso nazionale (es. per l’Italia 39, per la UK 44).
Prefisso Internazionale: prefisso necessario per identificare ed effettuare le chiamate internazionali (tipicamente 00).
NDD (National Direct Dialing): è il prefisso usato per fare chiamate nazionali (all’interno della nazione di appartenenza). In Italia non è più usato e di solito viene indicato tra parentesi ad indicare non deve essere composto se si chiama dall’estero. Ad es: chiamando dall’Italia il numero in UK+44(0)124XXXXX non occorre digitare lo 0 (digitando quindi lo 0044124XXXXX), ma se ci si trovasse in UK si dovrà comporre lo 0124XXXXX.
Timeout inoltro cieco: indica il tempo (in secondi) dopo il quale una chiamata inoltrata ciecamente torna al mittente che ha fatto l’inoltro, se il destinatario non risponde.
Timeout parcheggio chiamata: indica il tempo in secondi (0=illimitato), dopo il quale una chiamata parcheggiata torna al mittente che ha fatto il parcheggio, se nessuno la prende in carico.
Campiona occupazione linee/gruppi: raccoglie statistiche sull’attività dei gruppi (per scopi futuri).
Codec per registrazioni/conferenze: codec di default usato dal PBX per effettuare le registrazioni dei messaggi vocali e le conferenze audio. La scelta del codec dipende dal proprio operatore VoIP. Di solito il PCMA viene usato in tutta Europa e in moltissimi altri paesi, il PCMU in pochi altri paesi (USA, Giappone).

 

SMTP

Nella sezione SMTP, dopo aver premuto il bottone edit è possibile modificare le seguenti informazioni:

Modifica SMTP

Host SMTP L’indirizzo IP o dominio in cui si trova il server SMTP da utilizzare per l’invio di notifiche e voicemails.
Porta SMTP La porta da utilizzare per il server SMTP (default 25)
Indirizzo email mittente Indirizzo email con il quale verranno inviate le email
Connessione sicura E’ possibile selezionare un tipo di connessione sicura tra SSL e TLS, o nessuna.
Tipo autenticazione SMTP Tipo di autenticazione richiesta dal server SMTP tra Digest, CRAM-MD5, LOGIN, NTLM, PLAIN, Basic o nessuna
Username e password Nome utente e password richieste dal server SMTP nel caso la connessione richieda un’autenticazione.
Diagnostica SMTP abilitata Abilita il salvataggio delle mail non inviate (comprese le voicemail con allegati) e dei relativi file di errore nella cartella Server\mailer del PBX (vedi Esplora risorse).
NOTA: attivare l’opzione solo in caso di test/debug, poiché se lasciata sempre attiva, lo spazio disco potrebbe esaurirsi rapidamente in caso di problemi con il server di posta
Test mail Invia una mail di test all’indirizzo mail (specificato nella finestra successiva) e restituisce l’esito della prova.
 SEZIONE NUMERI DI SERVIZIO

Il PBX VOISpeed mette a disposizione una serie di servizi. L’accesso ad essi è reso possibile da un codice principale (Menu servizi) che avverte il PBX, più altri codici che indentificano il servizio desiderato ed eventualmente altri parametri (ad es. PIN utente). Ogni servizio è sempre coadiuvato da un IVR che guida l’utente al corretto utilizzo del servizio stesso.

6.5 PBX numeri servizio

LISTA DEI CODICI
Menu servizi E’ il prefisso usato per accedere al menu servizi del PBX. Si tratta del gruppo di cifre (compresi  * e #) che deve sempre precedere i codici identificativi di ciascun servizio. Digitando solamente questo codice, si può accedere ad un risponditore che guiderà l’utente ai vari servizi. Il valore di default è la cifra 9
Gestione casella vocale Gestione della casella vocale da telefono o terminale. Permette di accedere ad un IVR che descrive all’utente le varie possibiltà offerte dal servizio.
Imposta modalità utente Gestione dello stato utente da un terminale.
Cattura generica Permette di catturare la chiamata di un interno del proprio reparto1. Cattura la chiamata dal primo terminale in squillo facente parte del proprio reparto. Sui telefoni predisposti, questa operazione può essere automatizzata tramite i tasti funzione di chiamata rapida.
Es.: per catturare la chiamata di un interno di un collega del proprio reparto, digitare 981 dal proprio terminale
Cattura interno Cattura la chiamata dell’interno specificato con la sintassi: 984+interno.
Su alcuni telefoni questa operazione può essere automatizzata tramite i tasti presenza (BLF).
Es: per catturare la chiamata dell’interno 234, digitare dall’apparecchio 984234
Eco Accede al test audio di loopback: parlando alla cornetta/cuffia si riascolta la propria voce nello stesso terminale (es. 988).
Lascia messaggio vocale Permette di lasciare un messaggio nella casella vocale di un utente. Il codice completo da chiamare è composto dai codici: “Menu_Servizi + Lascia_Messaggio_Vocale + Interno_Destinatario“. Nell’esempio in figura per lasciare un messaggio all’interno 360 chiamare il codice 987360. In alternativa si può digitare un codice alla volta attendendo istruzioni dall’IVR del PBX.
Imposta opzioni chiamata Permette di configurare la reazione del proprio terminale all’arrivo di una chiamata.
In particolare: 1 attiva la casella vocale, 2 deviazione utente, 3 ripristina le impostazioni di default, 4 per le opzioni cellulare.
SEZIONE MODELLI NOTIFICHE

Modifica la formattazione (in formato HTML) del modello di email che viene inviata agli utenti dopo la creazione o la modifica del proprio account nel PBX.

Modello account utente: scegliere il modello predefinito di sistema o un file esterno;
Modifica modello: apre il file HTML del modello selezionato e ne permette la modifica direttamente in una pagina interna del configuratore.
Modifica modelli
6.5 PBX modifica modello notifica

I parametri personalizzati dei singoli utenti sono istanziati nella mail per mezzo delle seguenti variabili, che non devono essere modificate.

Nome – Cognome %__name %__surname
Username: %__username
Password: %__password
Interno: %__extension
Dominio: %__domain
Host server: %__host
Porta server: %__port
Indirizzo GUI HTML5: %__guihtml5url
SEZIONE MESSAGGI AUDIO
Permette di cambiare i file audio di sistema che il PBX usa per le segnalazioni dei alcuni stati. Gli stati sono:
Irraggiungibile: quando il numero chiamato è irraggiungibile
Risorse non disponibili: non vi sono più linee libere per il centralino
Numero proibito: non si hanno i permessi per chiamare il numero digitato
Occupato: il numero chiamato è occupato
Non disturbare: l’utente chiamato ha impostato la GUI sullo stato DND
Assente: l’utente chiamato ha bloccato la GUI
Impostazioni messaggi Audio
LINEE PARCHEGGIO
Il parcheggio chiamate è una funzione che permette di mettere in attesa una chiamata in corso, liberando la linea del proprio terminale. Le chiamate parcheggiate sono “depositate” in un’area particolare del PBX e rese disponibili a tutti gli utenti abilitati, che possono recuperarle in qualsiasi momento. Gli utenti potranno vedere le chiamate parcheggiate nelle proprie UI o sui terminali IP provvisti di pulsanti BLF. 6.4 PBX lista llinee parcheggio

In quest’area del configuratore è presente la lista delle linee parcheggio esistenti. Le linee possono essere create per mezzo di un semplice wizard facendo click sul pulsante wizard32. Eventuali altre linee presenti saranno cancellate ad ogni nuova esecuzione del wizard.

Il wizard consente di indicare:

  • un codice linea base (ad es: *6) che rappresenta il “seme” dei codici individuali di ogni linea
  • il numero di linee totali da creare (dimensionare questo parametro in base al traffico di chiamate parcheggiate previsto).
6.4 PBX add linee parcheggio

Il salvataggio della nuova entità creerà automaticamente una lista di linee parcheggiabili il cui codice completo sarà composto dal codice linea base e dalle cifre 01, 02, 03, ecc… (es *601, *602, *603, ecc…). In questo modo ogni linea parcheggio è identificata dal un proprio codice
Il codice della linea parcheggio deve essere usato tutte le volte che una chiamata viene “parcheggiata su” o “sparcheggiata da” quella linea. Per i dettagli sulla procedura di parcheggio/sparcheggio chiamate consultare il manuale d’uso della GUI.

SEZIONE REPARTI
Questa sezione riguarda la creazione dei reparti aziendali.

I reparti consentono di classificare insiemi di utenti in base ad un criterio scelto dall’amministratore, ad esempio la mansione (amministrazione, magazzino, ecc) e/o la collocazione all’interno dell’azienda (es. ufficio 2, primo piano, ecc).
E’ possibile creare anche sottoreparti di un reparto comune. E’ una classificazione logica di comodo, ma utile oltre che per raggruppare gli utenti in maniera da essere più rapidamente rintracciati, soprattutto per il funzionamento della cattura di una chiamata in modalità generica (cioè senza specificare l’interno, vedi sopra).

6.4 PBX lista reparti

La cattura di una chiamata in modalità generica effettuerà infatti la cattura delle chiamate solamente dai telefoni in stato di squillo del proprio reparto (o sottoreparto). E’ consigliabile perciò creare reparti di utenti appartenenti alla stessa collocazione “spaziale” (ad es. lo stesso ufficio), dove sicuramente essi possono udire lo squillo del telefono dei colleghi.
Una volta creati i reparti ed eventualmente i sottoreparti desiderati per l’azienda, è possibile associare ad ognuno di essi uno o più utenti dal loro profilo. La suddivisione degli utenti in reparti sarà quindi visibile nell’area di sinistra della GUI; i sotto reparti saranno visualizzati cliccando sulla freccia posta sul reparto di appartenenza (vedi immagini sotto).

Aggiungi reparto  Reparti GUI  Dettaglio sotto reparti

SEZIONE NUMERI AZIENDALI

In questa sezione si possono gestire i numeri aziendali per i quali si rimanda alla sezione specifica del manuale.

NOTA: i reparti qui visti non devono essere confusi con i gruppi di squillo, che hanno un ruolo diverso, anche se di solito i gruppi ed i reparti contengono gli stessi utenti

7 Comments

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Vuoi diventare rivenditore?

 

DiventaRivenditore

 

Diventare partner VOIspeed significa generare un nuovo business
grazie agli strumenti tecnici e commerciali messi a disposizione

Vuoi maggiori informazioni?

 

MaggioriInformazioni

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi o incontrare
un consulente specializzato per un preventivo su misura