Configurare il citofono 2N Helios IP UNI

Il dispositivo 2N Helios IP UNI è un citofono IP/SIP che, configurato in connessione ad un centralino VOIspeed, permette l’utilizzo di una postazione citofonica audio con funzione di apriporta (v. le specifiche tecniche).

Collegamento alla rete LAN e alimentazione del citofono

Il citofono può essere alimentato sia tramite uno switch PoE (802.3af), sia tramite un alimentatore esterno (non fornito). Per collegare l’apparato alla rete LAN è sufficiente utilizzare un cavo LAN standard (cat. 5e o superiore), dotato di connettore RJ45, alla porta LAN dell’apparato. Qualora non fosse disponibile uno switch PoE, è possibile collegare l’alimentatore (12VDC/1A) ai morsetti POWER.
Per integrare il proprio apriporta/apricancello, utilizzare la morsettiera Relay1 (NC|C|NO) collegando il morsetto Comune (C) e uno degli altri due in base alle proprie necessità (contattare il proprio elettricista per informazioni tecniche).
2N UNI vista posteriore2N UNI vista posteriore b

Dopo il collegamento alla rete LAN, sarà possibile accedere alla configurazione digitando l’indirizzo IP della periferica sulla barra degli indirizzi di un qualsiasi browser. Il dispositivo è configurato per acquisire dinamicamente un indirizzo IP da un server DHCP. In questo caso per conoscere l’indirizzo IP, è possibile operare in 3 modi:

  1. utilizzare uno scanner di rete o analizzare le informazioni del server DHCP, oppure
  2. utilizzare lo scanner proprietario di 2N che restituisce solamente la lista dei sistemi  2N, scaricabile a questo indirizzo
  3. dopo aver acceso il citofono ed udito la sequenza di 3 toni che, identifica l’attivazione dell’interfaccia LAN, premere rapidamente 5 volte il pulsante di chiamata. Se l’IP è acquisito, una voce registrata lo detterà, qualora la voce reciti “0.0.0.0”, l’IP non è ancora acquisito e si dovrà procedere con uno dei metodi precedenti.

Login al citofono

Digitare l’indirizzo IP del citofono precedentemente individuato in un WEB browser e alla richiesta delle credenziali inserire admin come username e 2n come password. Fatto ciò, si accederà alla home page di amministrazione (in stile Windows 10).

Da questa pagina si ha una vista generale delle varie sezioni di configurazione del dispositivo in particolar modo, nel riquadro verde si può vedere lo stato della registrazione dell’interno citofonico verso il PBX VOIspeed.

2N UNI home page
Per avere maggiori informazioni sullo stato del dispositivo, è possibile entrare nella sezione Status – Services2N UNI status services

Configurazione – Services

In questa sezione occorre impostare i parametri per il funzionamento dell’apparato con il PBX VOIspeed.
Nota: il citofono 2N è assimilabile ad un telefono IP, dunque deve poter autenticarsi al PBX VOIspeed. Per questo occorre riservare al citofono un utente con il proprio interno.

SEZIONE PHONE
Display Name: nome di comodo visualizzato durante la chiamata
Phone number (ID): interno telefonico associato all’utente VOIspeed “citofono”, nell’esempio in figura è l’interno 7002
Domain: inserire il dominio aziendale specificato per il PBX VOIspeed

Use Authentication ID:
attivare
Authentication ID: inserire lo username dell’utente VOIspeed “citofono”
Password: inserire la password dell’utente VOIspeed “citofono”
Proxy Address: indirizzo IP del PBX VOIspeed
Proxy port: impostare 5060
Registration Enabled: attivare
Registrar Address: indirizzo IP del PBX VOIspeed
Registrar Port: impostare 5060
Registration expires: impostare un valore non superiore a 120 (secondi)
Tra le configurazioni avanzate impostare il parametro
Starting RTP Port a 5004
2N UNI phone sip
SEZIONE CALLS
Automatic Answer: attivare
Call Activation: AutomaticImpostare i parametri della sezione Outgoing Calls ai valori desiderati, in particolare:

Ring Time Limit, indica quanto tempo il citofono attende nella fase di squillo prima di chiudere la chiamata
Call Time Limit: impone la durata massime della conversazione, dopodiché il citofno chiude la chiamata
Dial Cycles Limit: numero massimo di tentativi di ricerca dei contatti

2N UNI phone calls

 

SEZIONE AUDIO

Impostare i codec utilizzati dal citofono: è sufficiente selezionare PCMA come Codec 1, gli altri non sono tipicamente necessari.

DTMF Receiving: impostare RTP (RFC-2833) per l’invio dei toni secondo lo standard SIP RFC 2833

2N UNI phone audio

Directory – Phone Book

In questa sezione occorre impostare il numero che verrà chiamato dal citofono alla pressione del tasto di chiamata. Questa numerazione dovrà poi essere configurata comenumero aziendale del PBX e conseguentemente instradato ad un gruppo.

Position Enabled: attivare
Name: impostare un nome di comodo.
Number 1 — Phone number: impostare il numero aziendale o l’interno che verrà chiamato dal citofono alla pressione del tasto di chiamata. Il formato da inserire è del tipo:

sip:numero@domino:porta dove

numero: è il numero aziendale o l’interno preposto per rispondere alla chiamata del citofono
domino: è il domino aziendale conficgurato nel PBX
porta: è la porta di comunicazione SIP (default 5060)

2N UNI directory phonebook

Qualora si voglia far squillare un altro numero contemporaneamente al primo, è possibile attivare l’opzione e scrivere nella casella phone number 2, il secondo numero da chiamare con la stessa sintassi del primo.

Suggerimento: è consigliabile impostare un solo numero aziendale e far gestire al PBX eventuali gruppi di squillo in modo da semplificare lo scenario

Configurazione – Relè per Apriporta

Nella sezione Hardware Switches è possibile impostare i codici di attivazione e le caratteristiche del relativo relè che andrà collegato al meccanismo apriporta.

Switch enabled: Attivare

Switch mode: Monostable (la più utilizzata per la maggior parte dei casi). In questa modalità, la pressione del codice di apretura ecciterà il relè che si disattiverà in automatico dopo un tempo in secondi pari al parametro impostato di seguito. La modalità Bistable invece prevede una doppia eccitazione del relè: la prima lascia il relé eccitato e la seconda lo disattiva. Consultare il proprio elettricista per scegliere l’impostazione migliore.

Switch-on duration
: 2. Durata in secondi di attivazione (nello stato eccitato) del relè per la modalità Monostable. Un tempo di 2 secondi è di solito più che sufficiente: consultare il proprio elettricista per maggiori informazioni.

Output relay: impostare su Relay 1. E’ l’unico relè presente sul citofono. Se impostato su None il relè verrà disattivato.
Output type: impostare a Normal.

2N UNI hardware switches
Qui è possibile impostare il codice che attiva il relè dell’apriporta. Configurare il codice (Code) della riga 1: il codice è un numero che, digitato dal terminale che risponde al citofono, attiva l’apriporta.
Nota: la procedura di apertura prevede la digitazione del carattere di fine immissione * (asterisco) subito dopo l’inserimento del codice di apertura. Ad esempio: se il codice scelto nella casella Code fosse 00, dal telefono occorre digitare 00*
State Signalling: indica la segnalazione audio inviata a entrambe gli interlocutori per avvertire che il relé è stato attivato
DOCUMENTAZIONE

Template (dima) per installazione a parete

No Comments

Post A Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Vuoi diventare rivenditore?

 

DiventaRivenditore

 

Diventare partner VOIspeed significa generare un nuovo business
grazie agli strumenti tecnici e commerciali messi a disposizione

Vuoi maggiori informazioni?

 

MaggioriInformazioni

 

Vuoi ricevere maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi o incontrare
un consulente specializzato per un preventivo su misura